Home Sport Avellino Calcio Verso Ternana-Avellino. Lupo, conosci il tuo “nemico” e vincerai!

Verso Ternana-Avellino. Lupo, conosci il tuo “nemico” e vincerai!

Domenica pomeriggio al Libero Liberati è di scena la gara esterna contro la Ternana, valida per la 32esima giornata del campionato cadetto. Una gara delicata attende entrambe le squadre, che si giocheranno il tutto per tutto, per accaparrarsi tre punti preziosi in chiave salvezza. Umbri sono ultimi in classifica con 26 punti, a sei punti dalla zona salvezza. Va meglio agli irpini con 37 punti e +5 sulla zona rossa.

Questa situazione di classifica deficitaria, la Ternana la sta pagando a causa di scelte inadeguate del Presidente Longarini, che nel corso di questa stagione calcistica, cambia quattro allenatori, con il direttore sportivo Larini, che si dimette durante la sessione estiva del calciomercato, seguendo le orme dell’allora tecnico degli umbri, Christian Panucci.

L’ex difensore della Nazionale, rassegnerà le dimissioni, accusando la società umbra di aver acquistato calciatori troppo giovani e inesperti, dichiarando che quella di Terni è una squadra non all’altezza per affrontare un campionato difficile come lo è quello di serie B. Per il dopo Panucci, la Ternana affiderà la panchina a Benny Carbone, che verrà esonerato , solo dopo pochi mesi (gennaio), complice la sconfitta esterna di Pisa.

Nello stesso mese di gennaio, Longarini, decide di affidarsi al D.S. Pagni, che porta alla corte del nuovo tecnico Gaudieri, atleti esperti ma vecchiotti .La Ternana malgrado la massiccia campagna di rafforzamento inanelerà un’allarmante serie di risultati consecutivi negativi. Dopo l’ennesima sconfitta, quella interna, contro il Pro Vercelli per 1-2 (Bianchi, Aramu, Falletti), il 4 marzo salta anche la panchina di Gaudieri.

La Ternana oggi

l’attuale trainer degli umbri, Fabio Liverani, subentrato a mister Gaudieri, debutta tra le mura amiche del “Libero Liberati”, vincendo per 2-1 (doppietta di Di Noia, Coronado), contro il Trapani. Gioia che durerà poco, dato che sabato scorso, la squadra, torna a casa da Cesena, nuovamente sconfitta per 1-0 (Rodriguez).

La Ternana in tredici gare totalizza appena sei miseri punti e domenica troveranno i biancoverdi, sicuramente “affamati”.
I calciatori umbri scenderanno in campo con tanta cattiveria e disputeranno molto probabilmente una partita ricca di ardore, consapevoli che sono tenuti obbligatoriamente a vincere.
Consci inoltre di dover far ritrovare la voglia di farsi sostenere da tifosi troppo delusi, che domenica assisteranno alla partita in silenzio, come segno di protesta.

Come si presenta la Ternana:

Fabio Liverani schiererà i suoi uomini secondo lo schema tattico ad albero di Natale. Nel 4-3-1-2, Ledesma, davanti la difesa, agirà da playmaker, al suo fianco, le mezze ale Petriccione e Di Noia.
Dietro le due punte invece, il trequartista sarà Falletti. Avenatti e Monachello, i due attaccanti. Sull’out destro sarà “rispolverato” Rossi, che prenderà il posto di Germoni.

L’Avellino, farà bene a tener d’occhio elementi come Petriccione e Di Noia che prediligono inserirsi dalle retrovie per arrivare in zona goal. Attenzione anche a Falletti, il più dotato tecnicamente ed Avenatti, bomber di categoria.

L’Avellino, per vincere, tuttavia potrà sfruttare anche il punto debole dell’avversario, una difesa macchinosa, con centrali lenti come Meccariello, Diakitè e Contini. Il lupo, approfitterà anche su alcune assenze pesanti in casa ospite, come i due centrali.
Non farà parte della gara infatti, Valjent, convocato nella Nazionale Under 21 slovacca e assente per infortunio, anche Masi.

DONA IL TUO 5x1000