Home Sport Basket Venezia vince ancora e la Sidigas dice addio ai sogni scudetto

Venezia vince ancora e la Sidigas dice addio ai sogni scudetto

La Sidigas Avellino cede il passo alla Reyer Venezia che va in finale. Gli orogranata s’impongono con il punteggio di 83-84. Gli uomini di Pino Sacripanti hanno dato tutto fino all’ultimo secondo non riuscendo però a fare propria la gara. I biancoverdi escono tra gli applausi di un gremito PaladelMauro che ha apprezzato l’impegno profuso sul campo.

Apre Fesenko con due liberi, risponde Batista alla stessa maniera. L’intensità difensiva delle due squadre è alta e non si riescono a trovare buon soluzioni offensive. Leunen e Thomas realizzano da tre, Haynes s’iscrive a referto con una tripla (9-5). Batista segna da sotto, entra Zerini e dalla lunetta fa 2/2. Stone replica dalla linea della carità e Haynes pareggia da tre (11-11). Ragland realizza in penetrazione, entra Jones che va in lunetta e per due volte fa 1/2 portando avanti la Sidigas (17-16). Logan si sblocca da tre, ma Venezia risponde con un parziale di 5-0 di Ejim e Tonut. Green segna dalla media distanza e Ragland appoggia al vetro per il +3 al 10’ (24-21). Avellino parte bene con due canestri consecutivi di Jones. Risponde Venezia con Ejim e Tonut, ma è ancora il numero 22 biancoverde che va a schiacciare costringendo De Raffaele al time out (30-26). La Sidigas difende forte. Ragland ruba palla a Filloy e va a segnare in uno contro zero. De Raffaele si affida a Batista che subito lo ripaga con un canestro. In campo torna Fesenko che segna da dentro l’area. Peric in contropiede realizza e costringe Sacripanti alla sospensione (34-33). Venezia si porta avanti con due triple di Filloy e Peric risponde subito Thomas, ma Batista realizza da sotto (36-41). Thomas e Fesenko da dentro l’area, Haynes, Peric e Tonut da tre (40-50). Logan risponde con la tripla, Peric realizza da sotto a fine quarto (43-52). La Sidigas parte difendendo bene, ma Haynes segna da dentro l’area. Mini parziale di Avellino di 4-0 con Fesenko e Ragland (47-54). Il lungo irpino commette antisportivo e Venezia fa il break con Peric e Haynes, Thomas lo ferma con due liberi (49-62). Avellino si scuote grazie a Jones che segna dopo un rimbalzo offensivo, Logan In contropiede realizza e De Raffaele si rifugia nel timeout (53-65). Thomas segna da tre risponde, Haynes allo stesso modo. Tonut realizza sulla sirena di fine periodo (56-70). E’ Ragland con la penetrazione a segnare in apertura di ultimo quarto, Tonut risponde da dentro l’area. Il numero 1 biancoverde realizzare dal pitturato (60-72). Il play di Springfield si carica la squadra sulle spalle e cerca di ricucire lo strappo (64-72). Una tripla di Haynes cerca di spegnere gli entusiasmi irpini, ma due stoppate consecutive di Cusin ed un antisportivo su Logan riportano la Sidigas a contatto (68-75). Leunen ci prova con la tripla, Stone fa 1/2 come Filloy (71-81). 5-0 di Avellino con la coppia Ragland-Logan, i lupi tornano a – 5 (76-81). Logan segna 4 punti consecutivi, Haynes fa 1/2. Il numero 6 va con la tripla ad un 1” dal termine. La partita finisce qui, Venezia vince 83-84.

fonte:ScandoneBasket

DONA IL TUO 5x1000