Home Dai Comuni Successo a Montoro per la presenza di Carla Fracci, accolta dai giovanissimi...

Successo a Montoro per la presenza di Carla Fracci, accolta dai giovanissimi ballerini dell’Academy Dance

Giornata internazionale della danza e non solo, una vera e propria lezione di vita oltre ogni sogno e passione

Montoro – Si è tenuto sabato 22 aprile 2017, presso il palazzetto dello sport“PalaMontoro”, la giornata internazionale dedicata alla danza nell’ambito del progetto @motion organizzato dall’Academy Dance di Piera Guariniello e Fabrizio Esposito,con il patrocinio dell’assessorato alla  cultura e allo sport del comune montorese.

La giornata di stage di danza è stata presenziata dalle autorità amministrative del comune di Montoro, nella persona del sindaco Mario Bianchino, e dagli assessori locali. Lo stage dedicato all’International Day Dance, ha vistouna commissione ricca di maestri di livello internazionale e nazionale come: Fabrizio Esposito, Laura Valente, Stéphane Fournial, ,Antonella Iannone ed Emma Cianchi. Allo stage hanno aderito più di 100 ballerini provenienti dalle diverse scuole di danza Campane. In commissione tra gli applausi e la festosità dei presenti c’erano due commissari d’eccezione la madrina dell’International Day dance  Carla Fracci e il regista – autore Beppe Menegatti. Un duo questo, che ha arricchito la manifestazione, regalando ai presenti una vera e propria lezione di vita.

Le dichiarazioni della madrina Carla Fracci e Beppe Menegatti

“La danza è sacrificio, non bisogna solo sognare ma avere la conoscenza e consapevolezza di un corpo nello spazio, che esiste e percepisce, capace di interpretare l’ambiente circostante al fine di rielaborarlo in forme artistiche complesse attraverso l’utilizzo dei sensi e alla sensibilità insita in ognuno di noi.La danza è armonia! insegna un percorso di riscoperta interiore, è una disciplina sana che fa bene ai giovani e ai tanti che ne hanno passione.

Oggi la danza, così come tutto il mondo dello spettacolo, soffre di una crisi profonda, ed è un vero peccato, vedere realtà come queste dell’Academy Dance, con tantissimi giovani in erba, ci dà fiducia, ci fa capire che non bisogna arrendersi, anzi, bisogna“incentivare e riscoprire” il meraviglioso mondo del linguaggio artistico. Nulla da togliere agli spettacoli televisivi, ma il teatro con la sua sacralità e prestigio resterà tale, due mondi opposti –  ha dichiarato Carla Fracci.  Poi ha aggiunto – “E’ vero la danza comporta sacrifici  per i ballerini e per le famiglie, ma la sua genuinità aiuta moltissimo a crescere.  Realtà come quelle delle accademie dove si insegna il sacrificio e la dedizione alla passione e all’arte della danza vanno sostenute” ha concluso Carla Fracci.

Beppe Menegatti, ha aggiunto: “Sono stato veramente entusiasmato dai ragazzi che si sono esibiti, soprattutto dalla bellissima accoglienza e realtà ricostituita oggi qui, in questo palazzetto dello sport dall’Academy Dance, in questa era di crisi dei teatri, sono fondamentali le accademie di  privati, condotte dai maestri altamente specializzati, con vari attestati di carriera professionale nell’ambito della danza, grazie al quale, al loro volta possono trasmettere i sani e leali valori della danza”.

L’Italia deve investire sugli spettacoli di danza nei teatri, a dimostrazione di ciò, è propria la capacità e l’intraprendenza dei tantissimi giovani, con la voglia di comunicare attraverso l’arte del movimento la loro professionalità. Ringrazio Fabrizio Esposito e Piera Guariniello, insieme a tutto lo staff dell’academy, hanno investito sui giovani, ed è proprio camminando insieme a loro che possiamo uscire da questa crisi. Il Teatro ha bisogno di gente appassionata, seria e meticolosa, ed è questo che ho visto oggi a Montoro”- conclude il famoso regista Beppe Mengatti. Si chiude alla grande una giornata dedicata alla danza e all’arte del movimento, all’insegna della cultura e dello spettacolo.

DONA IL TUO 5x1000