Home Sport Avellino Calcio Serie B, il calendario: il derby campano alla 9a giornata: l’analisi tra...

Serie B, il calendario: il derby campano alla 9a giornata: l’analisi tra dubbi e favorite

Nasce ufficialmente l’86a campionato di Serie B ConTe.it, si parte sabato 26 agosto, anche se con un anticipo (che coinciderà con l’Opening Day) venerdì 25, e si chiude venerdì 18 maggio 2018. Ci saranno sei turni infrasettimanali: martedì 19 settembre, martedì 24 ottobre, martedì 27 febbraio, martedì 17 aprile, martedì 1 maggio, oltre al turno di pasqua di giovedì 29 marzo. Sarà il torneo più Italiano di sempre con l’80% dei calciatori del bel paese ed oltre il 30% di giovani.

Confermato il format natalizio che ha riscontrato grande successo a livello di pubblico e audience: la scelta è quella di giocare alla domenica, il 24 e il 31 dicembre (con orari diurni da definire), mentre la sosta invernale è prevista dall’al 19 gennaio 2018 quando partirà il girone di ritorno.

La prima giornata vede subito uno scontro tra neopromosse con Parma-Cremonese, mentre il Venezia festeggia ritorna in serie B ospitando la Salernitana. L’altra neo-Promossa, il Foggia incontrerà fuori casa il Pescara (retrocesso dalla A) del grande e storico ex Zeman. Il Palermo e l’Empoli iniziano la rincorsa alla serie A, rispettivamente contro Lo Spezia e la Ternana.

Serie B, la partenza dei lupi e il Derby.

E l’Avellino? I lupi come la scorsa stagione inizieranno la loro avventura in cadetteria contro il Brescia, (1-1 27 agosto 2016). Alla seconda e alla terza giornata subito le prime due neopromosse, Foggia e Cremonese. Il tanto atteso derby contro la Salernitana si giocherà al Partenio-Lombardi alla 9a giornata di campionato, il 14 ottobre 2017! Il ritorno all’Arechi, il 10 marzo 2018.

Serie B, le favorite?

Il campionato cadetto negli ultimi anni è diventato lo sport del “diavolo”, impossibile da pronosticare. Quanti di voi avrebbero puntato 1 centesimo sulla doppia promozione in serie A delle due neopromosse Spal e Benevento, e con un Cittadella dominatore nella prima parte della stagione? Bhe, nessuno!
Senza dubbio il Palermo, almeno sulla carta non dovrebbe avere rivali, se Zamparini, o chiunque fosse il nuovo presidente volesse rifondare la squadra, avrebbe mezzi e potenzialità per acquistare grandi calciatori e dominare il campionato. Poi ci sarebbe l’Empoli, capace di retrocedere in maniera assurda la scorsa stagione, e che cercherà il pronto ritorno in massima serie. L’altra retrocessa è il Pescara, in questo caso siamo dinanzi ad una vera incognita, con Zeman alla guida tutto è possibile, sia in positivo che in negativo.

L’eterno incompiuto Bari, ai nastri di partenza è sempre tra le favorite, ma il concetto è semplice, se non è riuscita ad approdare neppure ai playoff con la super squadra dello scorso anno, come può tentare l’impresa quest’anno, in un campionato molto più forte? Attenderemo le prime giornate per capirlo. Ed infine a giocarsi un posto potenziale per la massima serie saranno il Frosinone ed il Carpi, non partono con i favori del pronostico, ma se la giocheranno fino alla fine. Tra le possibili sorpresa, il Foggia, squadra solida, ben costruita, con un pubblico meraviglioso, potrebbe realmente insidiare le grandi.

L’Avellino e le altre!

La sensazione è che in questa stagione si potrebbe creare un distacco notevole tra le forti del campionato e le altre, Avellino e Salernitana incluse. Il Parco giocatori di chi lotterà per un posto nei playoff, almeno sulla carta, sembra essere notevolmente superiore. La scorsa annata i lupi hanno disputato un campionato disastroso, salvandosi negli ultimi 15 minuti della stagione, quest’anno bisogna fare molto di più, il campionato si è livellato notevolmente verso l’alto, e non saranno concesse seconde occasioni. Stesso discorso per i cugini granata, nella stagione appena conclusa, hanno raggiunto una tranquilla salvezza, quasi raggiunto i playoff, ma hanno perso il pezzo più pregiato del loro attacco, Massimo Coda (passato al Benevento), come per i Lupi, anche per i granata la campagna acquisti non sembra voler segnare colpi importanti, e come dice il proverbio, senza mettere mano al portafogli, non si cantano messe!

Calendario_SerieB-conte.it-17-18

DONA IL TUO 5x1000