Home Attualità Risorgi-menti: fino al 26 maggio tante iniziative tra benessere e cultura al...

Risorgi-menti: fino al 26 maggio tante iniziative tra benessere e cultura al museo Irpino

In assonanza con il Museo del Risorgimento, che da alcune settimane mette in bella mostra le testimonianze ed i cimeli della nostra storia di oltre centocinquanta anni fa, e’ in svolgimento la rassegna Risorgi-Menti nel Polo museale del Carcere borbonico e si terra’ nelle giornate di sabato dal 7 aprile al 26 maggio prossimi.

Il primo appuntamento, dal titolo Profumi d’Oriente ed e’ un incontro che parte dalla cultura Orientale per portarci attraverso la storia e la meditazione all’obiettivo del benessere psico-fisico. Condotto dalla naturopata e fitoterapeuta dr.ssa Janet Barzaghi, il percorso si fonda sul Tao, uno dei principali concetti del pensiero cinese; questo pensiero e’ rappresentato da cinque elementi base (acqua, legno, fuoco, metallo, terra) che si combinano tra di loro in otto forze. La dott.ssa Barzaghi ha illustrato i segreti del Tao coinvolgendo il pubblico in un esperimento pratico di meditazione e si e’impegnata a dimostrare gli effetti del benessere psico-fisico derivanti dalla tecnica di riflessione taoista.

Nei prossimi appuntamenti, di sabato 14 aprile e 12 maggio, ci saranno occasione di sperimentare il mental coaching, cioe’ quella tecnica sorta in America negli anni 50 e ’60, capace di sviluppare in noi il controllo mentale per superare situazioni di stress e mettere in pratica le nostre potenzialita’ mentali e professionali.

Nella settimana dal 17 al 21 aprile gli alunni delle scuole medie della provincia irpina si sfideranno in un gioco a squadre basato su quiz, gare di memoria ed abilita’ mentali.
Sabato 5 maggio giornata dedicata allo Yoga, che e’ una disciplina orientale di meditazione , finalizzata ad apportare quella situazione di benessere con l’ispirazione dall’arte e dalla cultura. Questo incontro sara’ curato dall’Associazione Jay Amanda Yoga di Avellino.

L’ultimo appuntamento, in programma sabato 26 maggio, trattera’ di costume ed estetica personale. In particolare di barba e baffi che hanno caratterizzato i volti degli uomini negli ultimi due secoli. Quindi si vedranno immagini dei volti tipici del XIX secolo, come quelli dei Garibaldini, foltamente barbuti, di cui c’e’ un ritorno ai giorni nostri, a quelli contemporanei che saranno acconciati da moderni barbieri, chiamati per l’occasione.
Insomma una rassegna tutta da vivere nei prossimi fine settimana di primavera al complesso monumentale dell’ex Carcere Borbonico di Avellino.

DONA IL TUO 5x1000