Home Dai Comuni Montoro, il Restitution Day finanzi il fondo di solidarietà

Montoro, il Restitution Day finanzi il fondo di solidarietà

Montoro – I politici di Montoro dovranno restituire parte dei compensi percepiti da inizio consiliatura: grazie al “Restitution Day” rientreranno nelle casse comunali circa 30.000 € e, ogni anno, i montoresi risparmieranno 11.500 €. La normativa che disciplina i compensi degli amministratori locali è stata oggetto di una serie di alluvionali interventi legislativi. Il risultato è un corpus normativo, alquanto disorganico, che ha generato non pochi problemi di interpretazione. La materia dei compensi è disciplinata dal decreto ministeriale 4 Aprile 2000 n°119 che stabilisce un tetto massimo per le indennità di funzione e i gettoni di presenza spettanti agli amministratori locali. Le norme del suddetto decreto vanno però coordinate con le disposizioni della legge n. 266/2005 e, in particolare, con l’art. 1, comma 54, che, nell’ottica di contenimento della spesa pubblica, stabilisce che devono essere rideterminati in riduzione nella misura del 10 per cento i compensi spettanti agli amministratori locali. Noi attivisti di “Montoro 5 Stelle” riteniamo che a Montoro siano stati erogati compensi in misura superiore rispetto a quanto stabilito dalla normativa in quanto non è stata attuata la riduzione prevista dalla legge finanziaria 2006. La tardiva applicazione della suddetta normativa dovrebbe comportare la restituzione, da parte del Sindaco, degli Assessori, del Presidente dell’assise e dei consiglieri comunali, di una parte delle indennità di carica e dei gettoni di presenza da essi percepiti da inizio consiliatura. Il “Resistution Day” porterà nelle casse comunali circa 30.000 Euro e, dal 2017, consentirà un risparmio di 11.500 Euro ogni anno. Noi attivisti di Montoro 5 Stelle chiederemo di destinare tali risorse al fondo comunale di solidarietà per attivare misure di sostegno al reddito per le famiglie in difficoltà e per i disoccupati di Montoro, un’iniziativa che non comporterà alcuna variazione di bilancio! Nelle scorse settimane abbiamo chiesto ai politici di Montoro di ridurre volontariamente le indennità del 30 per cento, di rinunciare al gettone di presenza e di istituire un fondo per contrastare le situazioni di emergenza sociale. Tuttavia, pur appellandoci al loro senso di responsabilità, la Città di Montoro attende ancora una risposta.

Nota stampa “Montoro cinque stelle”

DONA IL TUO 5x1000