Home Dai Comuni Le strade di Avellino tra dossi artificiali e buche profonde: una vera...

Le strade di Avellino tra dossi artificiali e buche profonde: una vera gimkana

Da pochi giorni sono stati elevati dossi artificiali nelle centralissime via Tagliamento e via Morelli e Silvati, che seguono di alcuni mesi quelli installati in via Francesco Tedesco e via Pianodardine. I dossi piu’ recenti sono alti 7 cm. e risultano particolarmente elevati, in  quanto oltre ai sussulti nella marcia, dai oggi e dai domani, arrecano danni a bracci oscillanti e sospensioni.

Da una rapida indagine, risulta che essi siano regolari per strade ove vige il limite di 30 Kmh, mentre per i limite di kmh.40 vanno apposti dossi con altezza superiore a 5 cm.e larghi almeno 90cm.; per limiti pari o superiori a kmh.50 non superiore a 3 cm. con larghezza non inferiore a cm.60. Ovviamente, per contenere al massimo i rischi legati alla veloce andatura dei veicoli si e’ optato per la soluzione piu’ drastica, mentre con un pizzico di elasticita’ e di buon senso, si poteva scegliere una soluzione intermedia, cioe’ di contenere l’altezza dei dossi nei 4 cm., che riduceva di fatto l’andatura senza creare dannose conseguenze per i veicoli degli utenti avellinesi, specie di coloro che percorrono piu’ volte al giorno le medesime vie.

Ma questa e’ solo l’ultima novita’, in quanto il povero utente delle strade avellinesi e’ abituato da mesi a tragitti viari molto simili a quelli delle sfortunate citta’ di Rakka o Mosul. Con la differenza che quelle citta’ sono attualmente in guerra, mentre ad Avellino gli ultimi bombardamenti risalgono a piu’ di settanta fa. Ad esempio c’e’ la centralissima via Circumvallazione che e’ impercorribile, specie nelle zone del teatro e del Conservatorio.

E non si venga a dire che ci sono i cantieri aperti, con cui pure conviviamo da circa un decennio; o bisogna per forza aspettare un mese prima delle elezioni per riasfaltare le strade? Questo e’ un vecchio trucco elettorale, ma talmente vecchio, che ormai non incanta piu’ neanche gli elettori con l’anello al naso! Le buche si possono anche turare con delle banalissime toppe di asfalto di facile e veloce esecuzione, sarebbe questa una soluzione, si temporanea, ma che eviterebbe agli automobilisti di fare l’abbonamento da meccanici e gommisti e non farebbe aumentare a dismisura il gia’ cospicuo contenzioso verso il Comune per sinistri stradali!

DONA IL TUO 5x1000