Home Dai Comuni A Lapio chiude la tappa GirOlio, On Franco Alfieri: “sostegno agli Olivicoltori”

A Lapio chiude la tappa GirOlio, On Franco Alfieri: “sostegno agli Olivicoltori”

A Lapio cala il sipario su GirOlio tappa campana 2016. Si chiude con i grandi numeri la tappa finale della manifestazione “Girolio Irpinia 2016” che si è svolta a Lapio da sabato a domenica 6 novembre, con l’organizzazione dell’Associazione nazionale Città dell’Olio e i comuni di Flumeri, Ariano Irpino, Venticano e Lapio. Una manifestazione di successo che ha coinvolto i bambini delle scuole primarie dei comuni aderenti al concorso Bimboil.  Al municipio di Lapio si è svolto il convegno “Ravece: benessere, crescita culturale e sviluppo del territorio” una tavola rotonda per discutere sulle opportunità dei programmi nazionali e comunitari in favore delle imprese agricole locali.

A moderare l’incontro il giornalista Rai, Rino Genovese. A seguire i saluti dei sindaci dei quattro Comuni coinvolti nel progetto co-finanziato dalla Regione Campania – dall’Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo. Ha introdotto l’incontro il padrone di casa Natalino Fabrizio, sindaco di Lapio che ha affermato: “Si chiude oggi con il convegno un progetto  coordinato in collaborazione con le scuole e con l’impegno della consigliera delegata Carmela D’Amore. Alle scuole va dato un grande ringraziamento perché hanno reso possibile la realizzazione di questa manifestazione”. A seguire  i saluti di Angelo Antonio Lanza, primo cittadino di Flumeri: “GirOlio tappa campana 2016 è stata una manifestazione di punta per l’intero territorio, ringraziamo i comuni che hanno realizzato il partenariato e fatto sinergia per la buona riuscita del progetto. I nostri prodotti, l’olio, il Fiano e il miele hanno tutti la possibilità di essere valorizzati in Campania e all’estero, per  questo motivo chiediamo alla Regione di sostenere lo sviluppo delle aziende territoriali”.

Nicolino Lanza, coordinatore campano GirOlio 2016 si è concentrato sul filo conduttore dell’ unica tappa campana di GirOlio, partendo dalla dieta mediterranea: “l’olio è espressione della nostra cultura alimentare, bisogna rilanciare il consumo dell’olio italiano, partendo dai territori e dalla ricerca per migliorare sempre più la qualità dell’alimento”.  Pasquale Addonizio vice sindaco di Venticano ha detto: “dobbiamo partire dai territori  per rilanciare le aree interne irpine, la valorizzazione è un buon punto di partenza per ampliare i mercati  nazionali e internazionali”.

Erica Picariello, dirigente scolastica di Lapio ha affermato: “ Ringraziamo l’amministrazione per questa opportunità e in particolar modo i bambini che hanno partecipato attivamente  al concorso Bimboil”.

Per Carlo Iacoviello, fiduciario della condotta slow food occorre: “ripartire dall’olio extravergine d’oliva  promuovendo il piacere di stare a tavola, cibo buono pulito e giusto per mettere insieme consumatori e produttori. Abbiamo grandi oli che non riusciamo a commercializzare, produciamo meno di quello che è il fabbisogno, incentivare la cultura e la produzione potrebbe aprire un nuovo margine di mercato”.

Il Consigliere Comunale di Lapio, Carmelina D’Amore ha affermato: “Il concorso Bimboil è la realizzazione dell’attivismo dell’amministrazione e delle scuole che ringraziamo vivamente.  Siamo onorati come amministratori di avere tra i nostri ospiti  l’on  Franco Alfieri,  perché ripartendo dai problemi dei territori e delle piccole medie imprese possiamo rilanciare guardano ai nuovi fondi PSR, i produttori agricoli irpini. Promuovere il territorio con un potenziamento delle infrastrutture e il turismo agroalimentare”. Il presidente della provincia Domenico Gambacorta, ha salutato i relatori e ringrazia le scuole e i docenti che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione dedicata alle città dell’olio.  A Concludere la tavola rotonda e a parlare degli obiettivi del nuovo piano di sviluppo rurale è stato Franco Alfieri, consigliere all’Agricoltura della Regione Campania: “Saluti alla platea, i bambini sono la forza per fare le cose e farle bene, la tappa di GirOlio è il risultato di una cooperazione e integrazione tra i comuni  e aziende che hanno promosso e valorizzato le proprie tipicità.  In Campania abbiamo grandi eccellenze dei prodotti agroalimentari che  non riescono ad aggredire il mercato. La Campania produce meno olio rispetto al fabbisogno, si concentra su un autoconsumo a discapito della qualità, con il rischio di  polverizzare dell’offerta e i prezzi sul mercato, penalizzando la qualità dei prodotti agroalimentari locali. Dobbiamo rilanciare le aziende agricole con un cambio generazionale puntando sui giovani è uno degli obiettivi del nuovo PSR che darà un premio ai nuovi insediamenti agricoli realizzati da un target giovanile. Noi abbiamo un mercato facile da conquistare la Campania, che ha 6 milioni di abitanti, bisogna partire da qui, lavorando sulla valorizzazione del prodotto, la dieta mediterranea è patrimonio campano”. A chiusura del convegno sono stati premiati i bambini delle scuole di Flumeri, Ariano, Lapio e Venticano che hanno aderito al progetto Bimboil, attraverso la riscoperta dei migliori oli extravergine.  I Vincitori del concorso, si dividono in due sessioni, premia il consigliere delegato di Lapio Carmela D’Amore, per la sessione Disegno: al primo posto, un lavoro di gruppo della prima elementare della scuola di Lapio e  Mister oliva  di Claudia Pasquariello della 4 B di Venticano. Al terzo posto Adele Petrillo di Venticano, secondo posto, lavoro di gruppo della classe seconda A e B di Flumeri. Per la sessione Poesia:  primo posto per Chiara Lungariello della V A di Flumeri, secondo posto per Cristian D’Agostino di Lapio, terzo posto per Carlo Alberto Nardone della V A di Venticano. Premi speciali: Giuseppina Iotta della V A di Venticano, Manuela Vozzella e Alessandro Moccia di Venticano, Elena Gigli e la classe quarta e quinta di Flumeri.

Interviste Chiusura tappa campana GirOlio 2016:

 

DONA IL TUO 5x1000