Home Sport Basket La Scandone batte Caserta ed è matematicamente terza

La Scandone batte Caserta ed è matematicamente terza

La Sidigas Avellino si aggiudica un derby tiratissimo contro la Pasta Reggia Caserta e conquista aritmeticamente il terzo posto. I biancoverdi battono i casertani con il punteggio di 79-75.

Inizio difficile per gli uomini di Pino Sacripanti, che parte bene ma si fa rimontare da Caserta. Avellino dopo un buon inizio ha il “solito” momento di sbandamento e Caserta, trascinata da Gadderfors e Putney allunga. Per Avellino Jones, entrato al posto di Cusin, segna dalla media distanza (8-14), ma i bianconeri piazzano un break di 5-0 con Putney e Bostic che segnano l’8 a 19 di fine primo quarto. Il secondo periodo si apre con un canestro di Gaddefors ma con la risposta netta di Avellino, che piazza un break di 10 – 0 firmato dalla coppia Logan-Jones e si riporta a -3, con coach Dell’Agnello costretto al time out (18-21). Dopo una serie di mini parziali con Caserta che cerca sempre l’allungo, Thomas pareggia con la tripla il 34-34 di fine primo tempo.

Giuri riapre il terzo periodo con due punti, Ragland si sblocca dalla linea dei 3 punti e Jones dalla lunetta realizza un 1/2 e la Sidigas si porta in vantaggio (38-36). Putney inchioda la schiacciata del pareggio, ma Jones segna 4 punti consecutivi e Dell’Agnello è costretto a richiamare subito time out (42-38). Thomas dalla lunetta segna tre punti e la Sidigas rimane avanti (45-42). Cusin da sotto va con il tap-in ed Avellino allunga (52-46). I biancoverdi crescono a livello difensivo e in attacco trovano i canestri di Thomas, da tre, e Ragland in penetrazione (57-47). Caserta però non molla, prima Berisha dalla lunga distanza e poi con l’ex Johnson cercano di tenere il passo, ma a fine terzo quarto la Sidigas è ancora avanti (57-51).

Nel quarto periodo Zerini piazza una bomba a fil di sirena, Green in penetrazione segna due punti facili, Avellino inizia a difendere forte e in contropiede Logan con una tripla porta al massimo vantaggio i lupi e Dall’Agnello chiama time out (64-51). Giuri e Watt con due triple provano a far rientrare Caserta, ma Randolph tiene Avellino a distanza (67-59). Gli ospiti, nonostante un antisportivo fischiato a Putney, si riportano sotto con i canestri di Gadderfors e Watt (69-65). Gadderfors realizza un gioco da tre punti che riporta a -1 Caserta, Green va a segno con il piazzato e Watt va a schiacciare. Ragland con la tripla ridà 4 punti di vantaggio alla Sidigas (74-70). Giuri segna da dentro l’area, ma il play irpino la chiude dalla lunetta. Avellino vince 79-75 e conquista aritmeticamente il terzo posto in classifica. Ottime prestazioni di Thomas, autore di 18 punti, e Jones, che mette a referto 12 punti ed 11 rimbalzi. Doppia doppia per lui.

 

 

 

DONA IL TUO 5x1000