Home Dai Comuni Insensato attacco di Viespoli a Montoro e la sua Cena in Bianco

Insensato attacco di Viespoli a Montoro e la sua Cena in Bianco

Offese senza senso, forti di un evidente pregiudizio, quelle di Pasquale Viespoli a Montoro e la sua Cena in Bianco. In un attacco a Mastella ed alla sua gestione dell’amministrazione della città di Benevento l’ex sindaco, esponente di Mezzogiorno Nazionale, si esprime così a proposito del Evento Montorese: “Andate a Montoro la fanno da un paio di anni la stessa cena che non è altro che la trasposizione di una borghesia parassitaria che va in bianco su tutto.”

Questa dichiarazione, insieme ad altre fatte da Viespoli, è parte di un intervista pubblicata da diversi media del Sannio. Gli organizzatori di Cena in Bianco Montoro, Anna Maddaloni ed Alfredo Taiani non ci stanno e garbatamente replicano:

“Nostro malgrado siamo tirati in ballo in una disputa tra Viespoli e Mastella che a noi non appassiona. Chi vuole venga pure a Montoro a lezione. Qui, infatti, un gruppo di giovani di buona volontà, in maniera disinteressata e gratuita, promuove un evento capace di aggregare oltre mille persone. Un modo sano per stare insieme, per incontrarsi, per gustare le tipicità della nostra terra. Di “borghesia parassitaria” neanche l’ombra. Da noi, se venite, incontrate persone semplici, gente perbene e soprattutto tanti giovani. Bisticciate pure tra di voi a Benevento, ma lasciate stare la nostra bella terra, le nostre belle iniziative, la nostra bella gente. Noi siamo persone appassionate e non amiamo molto né la “borghesia parassitaria” e tantomeno “politici litigiosi”. W Montoro. W Cena in bianco Montoro.” Forse l’ex senatore Viespoli dovrebbe informarsi meglio, prima di proferire parole così pregiudizievoli e poco rispettose.

DONA IL TUO 5x1000