Home Dai Comuni Il PD a Montoro chiude gli “Incontri Politici”

Il PD a Montoro chiude gli “Incontri Politici”

Con l’evento di ieri abbiamo chiuso la manifestazione “Incontri Politici”, abbiamo ospitato di fatto tutti i candidati del Partito Democratico alle prossime politiche e istituzioni come l’On. Cascone e D’Amelio, oltre al Dott. Carlo Iannace. Esprimo grande soddisfazione per la partecipazione dei cittadini e i contenuti che ci hanno lasciato i nostri ospiti.

La nostra volontà è stata quella di far conoscere i candidati per le loro idee e contenuti e far capire ai cittadini che l’unico vero Partito in Italia con la sua storia fatta dalle più grandi dottrine politiche del ‘900 è il Partito Democratico e non ci devono essere dubbi il 4 Marzo di esprimere una preferenza a suo favore.

La nostra volontà è stata quella di far ritornare la dialettica politica sui territori dando la possibilità ai cittadini di poter partecipare attivamente al momento di grande importanza rappresentato dalle elezioni politiche. Di fatto nessuna altra forza politica ha organizzato un programma di incontri con i candidati come ha fatto il circolo PD Montoro dimostrando il totale disinteresse verso la nostra terra.

Incontri che si vanno a collocare in un momento in cui si fa confusione tra gestione amministrativa e politica, in cui la gente è stanca di osservare alla mattanza delle idee e dei contenuti a favore dell’esaltazione del gossip e del qualunquismo politico. Io credo che oggi sui territori sia necessario di ritornare alla politica della gente, alla politica intesa come visione e programmazione. Ci si esalta per finanziamenti e bandi “vinti” ma manca totalmente l’idea di programmare in funzione della prospettiva futura. Un territorio che sta vivendo con paura e preoccupazione gli argomenti del PUC, compostaggio e cartiera poiché orfani di una visione politica capace di rassicurare spiegando processi e risultati piuttosto che aggrapparsi e incomprensibili tecnicismi che portano la gente semplicemente ad allontanarsi dalla cosa pubblica.

In questo percorso di trasformazione dalla mera gestione tecnico-amministrativa delle comunità a quella POLITICA è necessario dare voce e forza ai circoli locali che devono tornare a mettere i cittadini al centro non come spot elettorale ma interessandosi dei problemi, dell’esigenze ma soprattutto delle loro prospettive e dei loro più intimi sogni.

Credo che il PD provinciale abbia la necessità di tornare ad essere luogo di confronto e di sintesi politica e non terreno di ingiuria.

Ottimo il lavoro di questi mesi del commissario e dei sub commissari, ma ora basta agli equilibrismi è giunto il momento di dettare regole e linee chiare, è giunto il momento di ritornare alla rigorosità politica, è giunto il momento di dare credibilità alla politica. Si deve avere il coraggio di prendere decisioni sui nostri principi fondanti e non dar spazio a chi strumentalmente vede il partito come una porta girevole.

Credo che il 4 Marzo sia necessario votare il Partito Democratico per dire NO alla tuttologia e mancanza di capacità politica dei movimenti e per dire NO agli estremismi pericolosi della destra e dell’estrema sinistra.

Io credo che il 4 Marzo sia necessario votare PD perché l’unico contenitore che può ridare forza ai territori.

Comunicato stampa a cura del Coordinatore della sezione PD di Montoro Alfredo Galdieri

DONA IL TUO 5x1000