Home Irpinia news Il Carcere di Secondigliano apre le porte alla cultura

Il Carcere di Secondigliano apre le porte alla cultura

Napoli. Nella giornata di oggi, alle ore 14:00, presso il Teatro della Casa Circondariale di Secondigliano, per celebrare le festività natalizie ha avuto luogo una giornata speciale dedicata a tutti i detenuti, all’insegna della cultura e dello svago. Il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Campania, Samuele Ciambriello, in collaborazione con il grande Massimiliano Gallo ,
Marco Palmieri e Antonio maielloi coadiuvati dalla Santi Bailor Film, innovativa Casa di produzione televisiva tutta Partenopea hanno dato vita ad un eclettico show, fatto di performance musicali, poesie, monologhi e suggestive interpretazioni.
I detenuti hanno accolto con grande entusiasmo l’iniziativa, partecipando attivamente ai vari interventi proposti, a riprova del desiderio di ritrovare una propria dimensione di intimità introspettiva, mezzo di evasione e strumento di libertà scandito tramite la cultura, la fantasia, le arti più nobili e raffinate.
La giornata ha offerto l’occasione per effettuare alcune riprese all’interno del Carcere, volte a documentare la vita quotidiana dei detenuti di massima sicurezza in occasione delle festività natalizie, lontani dagli affetti più cari, nonché il loro modo di approcciarsi durante lo sconto della pena, negli ultimi anni sempre più orientato verso la funzione rieducativa ed il recupero sociale dei valori di convivenza civile.
Il frutto di tale lavoro, sarà raccolto in un documentario prodotto dalla Santi Bailor Film e sarà messo a disposizione degli Istituti scolastici come strumento di educazione e conoscenza.

DONA IL TUO 5x1000