Home Dai Comuni Fisciano, esame di avvocatura: 60 compiti copiati

Fisciano, esame di avvocatura: 60 compiti copiati

Saranno avvocati o comparse? Sono oltre sessanta aspiranti avvocati della provincia di Salerno sono finiti nel mirino della Procura di Nocera Inferiore per aver copiato i compiti dell’esame di stato svoltosi nel dicembre del 2015 all’Università degli studi di Salerno, negli spazi del campus di Fisciano. Sono tutti indagati con l’accusa di falso in concorso, per aver tentato di ingannare la commissione d’esame copiando gli elaborati da un sito internet.

L’indagine è partita da segnalazione agli inquirenti arrivata da Brescia, distretto di Corte d’Appello che era stato incaricato tramite sorteggio delle correzioni degli oltre mille compiti scritti svolti a Salerno. È stato nel corso di quelle correzioni che ci si è accorti che sessanta compiti  erano del tutto uguali. Avrebbero utilizzato le stesse parole e gli stessi concetti, ma sarebbero state individuate anche le fonti sul web dalle quali i praticanti avvocati avrebbero copiato i testi. I sostituti procuratori Giuseppe Cacciapuoti ed Ernesto Caggiano, stanno ancora verificando i plichi spediti da Brescia. Ma, tra i sospettati di aver copiato le tre prove d’esame, ci sarebbero figli “d’arte”: da magistrati a componenti dei Consigli dell’ordine. Posizioni che ora andranno tutte valutate con grande attenzione.

DONA IL TUO 5x1000