Home Dai Comuni Ciclismo, una settimana eccezionale per la AS Montoro 1927

Ciclismo, una settimana eccezionale per la AS Montoro 1927

Una settimana intensa quella tra il ponte del 25 aprile e quello del 1° maggio in ambito agonistico quella vissuta dall’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team portando su ottimi livelli sia il comparto esordienti che quello allievi.
Da prima, sulle strade casalinghe di Montoro, il Gran Premio Liberazione Junior-Cavaliere Bici ha portato grandi soddisfazioni grazie alle performances di Mario Iannone (quarto) e Francesco Cucciniello (sesto) con la conquista del titolo provinciale di Avellino per Iannone tra gli allievi e di Raffaele Laezza tra gli esordienti.
Poi a Roma, nel Gran Premio Liberazione Kids per allievi, l’AS Montoro ha corso da protagonista ma una foratura ha impedito a Mario Iannone di giocarsi un ottimo piazzamento nei quartieri alti della classifica. Da rimarcare la costanza di rendimento di Cucciniello che a Roma ha colto la decima posizione per un ragazzo che ha scoperto la bicicletta soltanto lo scorso anno.
Ieri è toccato ad Antonio Apostolico trionfare in solitaria a Sora, il salernitano dell’AS Montoro 1927 Stefano Garzelli firma la prima edizione del trofeo “Ennio Tersigni”, gara per allievi organizzata dall’Unione Ciclistica Sora.
L’atleta della societa’ irpina ha conquistato con grande merito la sua prima vittoria, attaccando di sua iniziativa esattamente a meta’ corsa, per poi essere seguito al km 32 , da Samuele Angelini dell’AS Il Pirata IP Zannoni e Richard Perica della SC Lariano. A 30″ dal terzetto di testa, cinque contrattaccanti: Retarvi del Velosport Ferentino, Simeoni dell’As Il Pirata IP Zannoni, D’Amora del D’Aniello Cycling Wear, Michini del GS Gulp Pool Val Vibrata e Salvemini della Scuola di ciclismo Franco Ballerini di Bari.
Il gruppo, a tratti disorganizzato, viene condotto dai portacolori del Velosport Ferentino e dell’AS Il Pirata IP Zannoni, ma la forbice rispetto ai fuggitivi e’ ampia: 45″.
All’inizio del circuito finale che prevede due passaggi sulla salita dell’Incoronata, valida anche come GPM di giornata, il divario del gruppo e’ ormai incolmabile: 1’35” e sulla ruota di Apostolico resta soltanto Perica. Il loro immediato inseguitore, Gianpaolo Retarvi del Velosport Ferentino e’ distanziato di 10″.
Il primo scollinamento vede transitare nell’ordine Apostolico, che nel frattempo si e’ sbarazzato della compagnia di Perica con 10″ da recuperare. A 45″ Retarvi. Fuori dai giochi il gruppo.
Quando si apprestano a iniziare l’ultimo giro, Perica e Apostolico viaggiano con 1’15” sul plotone, scambiandosi le posizioni al secondo passaggio sul gran premio della montagna: Perica precede Apostolico e con loro si unisce alla contesa per il successo finale del 1° Trofeo “Ennio Tersigni” anche Mattia Pomenti dell’AS Il Pirata.
Il finale e’ una questione di testa, cuore e gambe. E a spuntarla con una progressione che suggella la sua giornata memorabile e’ Apostolico dell’AS Montoro, staccando il diretto rivale di tutta la gara, ovvero Perica.
Terzo posto a Pomenti che regola la volata di gruppo.
Si tratta della prima vittoria per il giovane Apostolico che, intervistato nel post-gara ha dichiarato: “Bella corsa, dura il giusto. Sapevo di stare bene e alla fine chi ne aveva di piu’ ha vinto. Finalmente la prima vittoria e’ arrivata, grazie a tutti i miei compagni di squadra e al mio direttore sportivo Giovanni Romano, ma soprattutto ai miei genitori e ai miei familiari che hanno sempre creduto in me”.
Soddisfatto anche il DS dell’AS Montoro, Giovanni Romano: “Contentissimo per la vittoria di Antonio. Un ragazzo che si impegna molto e che ha raccolto i frutti del suo lavoro. Complimenti agli organizzatori. Una bella gara, dove sul percorso i ragazzi hanno potuto correre nella massima sicurezza”.
La soddisfazione del presidente Mario Mari e del direttore tecnico Giovanni Romano è ai massimi livelli a riprova del buon lavoro fatto in questo primo mese di corse.

DONA IL TUO 5x1000