Home Sport Avellino Calcio Calcioscommesse, fissato il giorno dell’udienza per l’appello dell’Avellino

Calcioscommesse, fissato il giorno dell’udienza per l’appello dell’Avellino

Fissata l’udienza per il processo del calcioscommesse relativo alle combine delle gare Modena-Avelino ed Avellino-Reggina, che vede coinvolti Armando Izzo, Francesco Millesi e Luca Pini, oltre all’Us Avellino, sanzionato in primo grado per responsabilità oggettiva con tre punti di penalizzazione.

Si ritornerà in aula il 18 Maggio, giorno in cui si concluderà il campionato di serie B. La sentenza, dunque, giungerà a campionato concluso. Nel caso in cui l’Avellino dovesse capitare nei playout, la società potrà legittimamente richiederne la sospensione, in attesa del processo. Ancora due giorni per presentare la domanda di appello: al momento, gli atti sono stati ricevuti non da tutti i legali che rappresenteranno in Appello le parti condannate dal Tribunale Federale Nazionale in primo grado. Le notifiche sono avvenute presso lo studio legale Eduardo Chiacchio, per conto dell’Avellino calcio (avverso i tre punti di penalizzazione e 50mila euro di ammenda), lo studio legale Dario Vannetiello per Francesco Millesi (5 anni di squalifica e 50mila euro di ammenda) il quale ha da tempo prodotto e diramato il ricorso anche attraverso gli organi di informazione, senza attendere gli atti, quasi certamente anche ai legali che rappresentano il calciatore Pini e la società Torbellamonaca. Non avrebbe ricevuto gli atti richiesti l’avv. Mattia Grassani, subentrato nella difesa del calciatore Armando Izzo (18 mesi di squalifica e 50mila euro di ammenda). Il legale avrà 7 giorni di tempo per produrre il ricorso da quando avrà ricevuto gli atti. Perciò i tempi prima indicati potrebbero slittare se il legale non anticiperà la presentazione della memoria difensiva, per accelerare i tempi, senza attendere lo scadere dei rituali giorni previsti.

DONA IL TUO 5x1000