Home Sport Avellino Calcio Calcio Avellino, Novellino ci crede: “contro l’Ascoli inizia il campionato”

Calcio Avellino, Novellino ci crede: “contro l’Ascoli inizia il campionato”

I tifosi ci credono, l’Avellino come il Venezia del 99 in serie A? Indimenticabile il girone di ritorno di quell’incredibile formazione guidata da Novellino, una salvezza d record. D’accordo, in attacco c’era un sontuoso Uruguaiano di nome Alvaro Recoba, tuttavia il mister campano riuscì ad imprimere ai suoi calciatori tutta la sua passione di uomo tenace e caparbio.

Sono passati 18 anni da quella miracolosa salvezza in serie A, il calcio è cambiato, è diventato più fisico, più potente, oggi è difficile imporre il proprio gioco, anche le grandissime squadre possono trovare momenti di difficoltà (vedi Bayern e Barca) per quale motivo non dovrebbe accadere all’Avellino? L’importante e cercare di stare uniti e riemergere partita dopo partita.

Lo sa bene mister Novellino, che nella sua prima conferenza stampa pre-gara, ha sottolineato le sue ambizioni con la massima onestà. “Quella di domani contro l’Ascoli, afferma il tecnico campano, sarà una sfida salvezza, bisogna necessariamente accettare questa condizione senza sentirsi inferiori a nessuno.”

La settimana è stata delicata, lo sa bene il tecnico di Montemarano, l’esonero di Toscano è stato il fallimento del progetto iniziale di Taccone, tuttavia la scelta di un tecnico esperto come Novellino è un chiaro segnale che la società lancia a tutto l’ambiente, un segnale di rilancio e di crescita.

Mister Novellino ha le idee chiare, “bisogna voltare pagina, e bisogna farlo già da domani, nel calcio contano i 3 punti, E’ fondamentale che ogni singolo calciatore capisca che Avellino è una piazza importante, con un grande pubblico, e sarà compito mio trasmettere giusti stimoli affinchè questo accada nel più breve tempo possibile. Ci sono giocatori d’esperienza e molti altri di qualità, ho molta fiducia.”

La formazione

Si rivede a centrocampo Jiday, anche se le sue condizioni non sono al meglio: “E’ bravo, ha spessore, ma deve recuperare la condizione fisica per poterci dare una mano.”
Donkor seguito in passato: “Mi piaceva già quando allenavo il Modena, può essere utile sia da terzino sinistro che destro.”
Bidaoui ha grande potenziale, giocatore di qualità. Domani ho bisogno di questi calciatori.»

Il modulo sarà il classico 4-4-2,  si rivede in avanti Castaldo, affiancherà Ardemagni. Verde potrebbe partire dalla panchina dopo il piccolo intervento chirurgico. Confermata la difesa, con il solo dubbio tra Frattali e Radunovic, anche se quest’ultimo si sta dimostrando una piacevole sorpresa. D’Angelo e Belloni gestiranno il centrocampo.

DONA IL TUO 5x1000