Home Sport Basket Battuta nettamente Capo d’Orlando: la Scandone torna seconda

Battuta nettamente Capo d’Orlando: la Scandone torna seconda

La Scandone batte Capo d’Orlando e conferma il secondo posto in classifica quando mancano 3 giornate alla fine del girone di andata e ai conseguenti piazzamenti per le Final Eight. Il punteggio finale di 97-69 parla di una partita durata, forse, metà primo quarto e poi dominata in lungo e largo dai lupi.

Manca ancora Wells, sostituito da D’Ercole in quintetto. Nonostante un PalaDelMauro con un ottimo colpo d’occhio, l’atmosfera è abbastanza freddina. La Sidigas parte con 2 perse nei primi 4 possessi, dopo di che inizia a trovare la vie del canestro con continuità e variazione. Segna 8 canestri consecutivi (con un super Filloy) fino al 22-9 che costringe i siciliani al time out. Avellino perde per un attimo ritmo, Capo si avvicina con uno 0-7 ma ancora Filloy chiude il quarto sul 27-19. Il play della nazionale ha 13 punti senza errori dal campo e i biancoverdi tirano 10/14 dal campo. Ad inizio secondo quarto c’è subito il massimo vantaggio per i lupi, lanciati dalle stoppate di Ndaye e i punti di Scrubb (9 punti nel quarto): i paladini hanno qualche sprazzo di buon basket ma non possono nulla contro lo strapotere fisico ed atletico dei biancoverdi che chiudono il primo tempo sul 52-34 con percentuali da fantascienza (15/16 da due e 6/14 da 3) oltre ad avere più rimbalzi.

7 in fila di Wojcekowki riportano capo sul 54-41, ma è un fuoco di paglia visto che la Scandone riprende subito in mano le redini dell’incontro continuano a macinare massimi vantaggi fino a chiudere il terzo parziale  sul 72-52 e giocare in surplace l’ultimo periodo dove toccano il campo tutti gli uomini della panchina compresi i giovani Mavric e Sabatino.

DONA IL TUO 5x1000