Home Sport Basket Basket Scadone: battuta Pesaro. Ora testa alla coppa

Basket Scadone: battuta Pesaro. Ora testa alla coppa

La miglior partita da giocare prima della più importante partita europea della storia della Scandone. I lupi battono agevolmente Pesaro 103-81 in una partita durata solo un tempo e adesso possono pensare alla semifinale di ritorno di Europe Cup sul campo del Bakken Bears. C’è da difendere il +3 dell’andata per raggiungere la prima finale europea della storia biancoverde: un traguardo di cui andare decisamente fieri ed orgogliosi.

Partano Fitipaldo e Scrubb in quintetto per coach Sacripanti, in una partita caratterizzata fin da subito da ritmi alti e difese allegre. Rich da una parte e Clark dall’altra iniziano a crivellare i rispettivi canestri avversari con una certa frequenza: il primo a strappare è il bomber marchigiano (12 nel quarto) che spinge i suoi fino al 18-23, ma quello irpino risponde con i suoi 15 ribalta il punteggio fino al 31 -25 di fine primo quarto. Una prima frazione che non verrà ricordata per intensità (solo 4 falli commessi) ma  per le incredibili percentuali (Avellino 13\17 con 9\10 da 2 e Pesaro 10\17 con 3\4 da 3). Il secondo quarto parte con lo stesso identico canovaccio: tanto attacco e poca difesa con sullo sfondo il botta e risposta tra Rich e Clark. Quando il 25 biancoverde va a riposarsi in panchina, Avellino è al massimo vantaggio (48-37 al 16imo) ma Pesaro ne approfitta e, complice una fastidiosa zonetta, accorcia fino al 48-45. Basta il rientro di Rich a riportare i suoi sul 59-46 che diventa 59-48 di fine primo tempo. Nella sfida di contorno alla gara Rich ha 22 punti (con 8/10) e Clark 21 (con 9\11).

Coach Sacripanti cambia il quintetto ad inizio ripresa inserendo Lawal e D’Ercole con il chiaro intendo di sistemare le cose a livello difensivo. La cosa riesce perché Clark si spegne (solo 3 tiri e tutti sbagliati) e Pesaro si scioglie come neve al sole. Rich (chiuderà a 31) continua a far sfarceli e la Scandone cavalca un terzo quarto da 25-12 che di fatto chiude la gara alla terza sirena, con i lupi avanti 84-61.

DONA IL TUO 5x1000