Home Sport Avellino Calcio Avellino-Perugia 0-5, le pagelle dei biancoverdi. Tutti bocciati, si salva solo Camarà

Avellino-Perugia 0-5, le pagelle dei biancoverdi. Tutti bocciati, si salva solo Camarà

Dopo nove risultati utili consecutivi arriva una pesante sconfitta per l’Avellino di Walter Novellino. Un buonissimo Perugia di mister Bucchi arriva deciso al Partenio-Lombardi, fa la partita dal primo minuto e si porta a casa i tre punti con un perentorio 0-5, che ha il sapore dell’umiliazione.

Gli umbri devono ringraziare soprattutto uno scatenato Di Carmine, da oggi ufficialmente “bestia nera”, che rifila ai lupi cinque goal tra andata e ritorno. Chiudono la contesa, l’autorete sfortunata di Lorenzo Laverone, e la rete di Terrani.

Gli umbri umiliano, tra errori clamorosi della terna arbitrale, gli irpini, che appaiono visibilmente stanchi, molli sulle gambe e poco presenti in partita, a causa del mancato turnover che il mister Novellino non ha testardamente voluto effettuare a fronte delle tante gare che i suoi uomini hanno dovuto disputare nel giro di pochi giorni.

Nonostante le tante assenze pesanti, tutte per squalifica (Monaco, Brighi, Belmonte, Volta), il Perugia riesce a sbancare nettamente il Partenio. Gli umbri da subito in partita, fanno un gran bel gioco, palla sempre a terra, sovrapposizioni, fraseggi e verticalizzazioni.
I tre punti preziosi, il Perugia li deve anche alla tanta corsa e velocità dei suoi protagonisti e grazie a un Di Carmine “killer” in area di rigore e l’ottima prestazione del diciottenne difensore Dossena, che ha disputato la sua prima partita da titolare in Serie B, in campo ostico come quello irpino.

Per i lupi si sono confermate le paure, ribadite anche in conferenza stampa, alla vigilia del match da Novellino. I biancoverdi si presentano davanti ad un avversario tignoso, troppo stanchi ed affaticati.

Nonostante lo scivolone, i lupi con trentasei punti, occupano il dodicesimo posto, restando a -5 dalla zona playout e a -6 da quella playout. Il trainer dei lupi, per la trasferta contro lo Spezia dovrà lavorare sull’aspetto psicologico dei suoi e soprattutto dovrà ridisegnare il pacchetto arretrato, viste le assenze di Djimsiti e Gonzalez, espulsi oggi, contro il Perugia.

Le pagelle dei biancoverdi:

Radunovic 5,5
Nonostante le cinque reti rifilate dal Perugia, il portierone non ha troppe colpe, forse però sulla seconda rete, poteva uscire dai “pali”. Comodo.

Gonzalez 3
Sovrastato dalla forza fisica degli esterni offensivi umbri, si becca anche l’espulsione. Irritante.

Djimsiti 4
Si perde completamente DI Carmine. Soffre la velocità degli offensivi del Grifo. Molto meglio in fase propositiva. Impacciato.

Jidayi 3,5
Sulla prima rete del Perugia, si lascia prendere in giro facilmente da Di Carmine. Totalmente nel pallone, ha le sue colpe per tutti goal subiti dai lupi. Pasticcione.

Laverone 5
Il terzino cerca di fare qualcosa nel primo tempo ma è poca roba.
Nonostante l’autorete, è il meno peggio del reparto difensivo. Volenteroso e sfortunato.

Lasik 5,5
Tanta velocità e tanta corsa da parte dell’esterno ex Brescia, ma molte volte corre a vuoto, cala vertiginosamente durante la gara. Stanco.

Moretti 5,5
Non è la solita prestazione che ci aspettavamo, sbagliando i passaggi più elementari. A parte un gran tiro nella ripresa, fa poco. Impreciso.

Paghera 5,5
E’ ritornato ad essere la brutta copia del calciatore visto fino a poco tempo fa. Perde troppe palle anche “sanguinose” per la sua squadra. Deludente.

Belloni 3
E’il peggiore dell’Avellino! Impalpabile,mai incisivo,molto spesso dannoso per la squadra.Svogliato.

Verde 3,5
Si lascia andare a giochini che non servono a nulla. Pensa, a volte, che sta giocando a calcetto e non a calcio. La sua presenza in campo porta più disagi che benefici. Egoista.

Ardemagni 5
Non è il bomber, abituati a vedere nelle ultime partite, ma seppur lasciato solo, cerca di battersi nell’area di rigore avversaria. Leone ferito.

Castaldo 4
Non incide per niente sulle sorti della gara. Non è più il giocatore dei bei tempi e si vede. Spaesato.

Camarà 6
L’unico che cerca di portare scompiglio nell’area di rigore avversaria. Non sappiamo spiegarci perchè trovi sempre cosi poco spazio. Sottovalutato.

Novellino 5,5
Sua la colpa di far scendere in campo una squadra stanca, solo perchè non ama cambiare i giocatori, effettua poco turnover. Tutto questo nel calcio moderno, si paga a caro prezzo. Testardo.

DONA IL TUO 5x1000