Home Sport Avellino Calcio Avellino, martedì attesa un’ufficialità in mediana, per la difesa intrigo Roma

Avellino, martedì attesa un’ufficialità in mediana, per la difesa intrigo Roma

Avellino attivissimo sul mercato. La dirigenza irpina è al lavoro per mettere a disposizione di Walter Alfredo Novellino l’organico quasi completo per l’inizio del ritiro di Cascia, in provincia di Perugia. Dopo aver ufficializzato l’arrivo di Rizzato a parametro zero, i lupi pensano ad altre operazioni di mercato.

Per i centrali difensivi sono previsti due acquisti da affiancare a Migliorini e Jidayi. Il primo potrebbe essere il capitano della Roma Primavera Riccardo Marchizza, in uscita dai capitolini e al centro di un duello di mercato con la Sampdoria. L’alternativa è già pronta, sempre da Trigoria: si tratta di Elio Capradossi, quest’anno in prestito al Bari. L’altro centrale sarà un giocatore di esperienza: i candidati al momento sono due, Leonardo Blanchard del Carpi e Magnus Troest del Novara, con quest’ultimo che si svincola il 30 giugno. L’arrivo di Rizzato e la contestuale partenza di Solerio (prestito in Lega Pro), aprono le porte ad un altro ingresso per il ruolo di esterno difensivo a sinistra: in pole ci sarebbe Moustapha Seck della Roma. Per la corsia destra sono in calo le quotazioni di Balzano, poichè il calciatore sembra ambire alla massima serie: deciderà entro la metà della prossima settimana. Nel caso in cui dovesse sfumare, l’Avellino virerebbe su altri obiettivi: Tommaso Cancellotti della Juve Stabia, Dario Toninelli del Livorno, Umberto Germano della Pro Vercelli. Capitolo portiere: in pole ci sono sempre Samir Ujkani di proprietà del Genoa e Carlo Pinsoglio del Latina, il sogno però porta il nome di Antonio Rosati, numero 1 del Perugia, che però ha un ingaggio elevato. Vanno registrati, in quest’ottica, anche i sondaggi per Emil Audero della Juventus. Per quanto riguarda il centrocampo, martedì è previsto l’incontro per chiudere la trattativa che porta a Francesco Di Tacchio, nell’ultima stagione al Pisa, vicinissimo a diventare un calciatore biancoverde già nella sessione di calciomercato invernale. Occhio anche alla piste che portano a Daniele Buzzegoli, in uscita dal Benevento e soprattutto a Francesco Signori del Vicenza, pupillo del tecnico Novellino. Arriverà con molta probabilità anche un under: i profili seguiti sono quelli di Paolo Ghiglione della Spal e Alessandro Bordin della Roma.
Per completare l’attacco invece, servirà inevitabilmente cedere: non verrà riscattato, come ormai risaputo, dal Frosinone Benjamin Mokulu che però non resterà ad Avellino. Per lui in pole c’è la Virtus Entella, pronto a prelevarlo in prestito con diritto di riscatto. Occhio però alla Cremonese dell’ex tecnico irpino Attilio Tesser, che potrebbe superare i liguri. Saluterà l’Avellino anche Mohamed Soumarè, che potrebbe sbarcare, insieme al terzino sinistro Solerio, alla Sambenedettese di Francesco Moriero, per ottenere un maggiore minutaggio. Il vero obiettivo per l’attacco porta il nome di Alfredo Donnarumma, ritenuto il profilo ideale per completare il tandem titolare insieme a Matteo Ardemagni. In dubbio la permanenza di Gigi Castaldo, specialmente dopo le dichiarazioni del suo agente Ernesto de Notaris (“Se la società mi negherà l’allungamento da due a tre anni, con scadenza 2020 al posto dell’attuale 2019, mi guarderò intorno”.). Le richieste per lui non mancano. Occhio anche alla situazione legata ad Andrea Arrighini: il calciatore potrebbe tornare in Irpinia in caso di mancato riscatto del Cittadella e Novellino lo riabbraccerebbe volentieri.

DONA IL TUO 5x1000