Home Dai Comuni Avellino città, la promessa del Sindaco Paolo Foti: Nove mesi e addio...

Avellino città, la promessa del Sindaco Paolo Foti: Nove mesi e addio cantieri

Da maggio città divisa in due per la chiusura del ponte della Ferriera

Avellino – Da maggio città divisa in due per la chiusura del ponte della Ferriera Chi credeva che la pazienza della cittadinanza avellinese avesse superato tutti i limiti plausibili dovrà gioco forza ricredersi visto che da metà maggio in poi un altro tratto della città sarà “violentato”.

E si perché toccherà al famoso ponte della Ferriera snodo importantissimo per l’accesso al centro per coloro che vengono dalle periferie popolose o da zone limitrofe legate al capoluogo per interessi di lavoro. Tempo otto/nove mesi sulla carta ovviamente e il disagio sarà tolto peccato però che in passato tempi di esecuzione del genere vedi realizzazione del tunnel,messa in sicurezza della strada Bonatti e arteria adiacente all’ospedale Moscati, restyling di piazza Castello e piazza Libertà ,si sono minimo centuplicati visto che da anni sono ancora in corso.

Arterie stradali intasate,sensi di circolazione invertiti e modificati in continuazione attività commerciali costrette alla chiusura non hanno insegnato nulla in questi anni l’importante è distruggere la città e annientare la pazienza degli avellinesi. Ma questa volta secondo il primo cittadino Paolo Foti,grazie anche alla collaborazione dell’assessore ai lavori pubblici Costantino Preziosi il cui impegno va comunque apprezzato tempo otto massimo nove mesi e la città dovrebbe superare tutti i problemi legati alla presenza dei numerosi cantieri.

Lavori incorso, che ormai perdurano da troppo tempo, come quello di Piazza Libertà il cui restyling sembra prossimo alla conclusione,Piazza Garibaldi e le strade ad essa annesse, e addirittura via Circumvallazione che al momento rappresenta la carreggiata più odiata dagli automobilisti e amata da meccanici e gommisti, per finire poi con la pavimentazione e sistemazione della rete fognaria di Piazza Castello.

Purtroppo per il primo cittadino avellinese parole del genere in passato hanno già attraversato i timpani dei suoi concittadini con i disagi causati dai cantieri mai risolti ma la speranza che questa volta i fatti facciano seguito ai suoi proclami è quello che ogni avellinese si auspica.

a cura di Italo Borriello

DONA IL TUO 5x1000