Home Dai Comuni Avella, veglia per il giovane di 20 anni in prognosi riservata

Avella, veglia per il giovane di 20 anni in prognosi riservata

Si è svolta, nel comune di Avella, una veglia di preghiera per il giovane ventenne che si trova, in questo momento, in prognosi riservata. Le sue condizioni sono ancora molto delicate, anche se sembrano – per ora – essersi stabilizzate. Il giovane era rimasto coinvolto in un incidente nella Stradale 7 bis, che l’ha portato alla prognosi riservata dopo l’operazione per ridurre i danni alla testa.

Veglia di preghiera ad Avella per il giovane ventenne in prognosi riservata

Le condizioni del giovane ventenne, rimasto coinvolto in un incidente sulla Stradale 7 bis, sono tuttora delicate, eppure rimangono stabile.

L’incidente ha provocato dei gravi danni alla testa al giovane;gli specialisti dell’ospedale Giuseppe Moscati di Avellino, guidati dal primario Pino Galasso, l’hanno operato per ridurre i danni alla testa. Il ventene aveva già ricevuto prime cure a Nola, dove era stato ricoverato. Tuttavia, c’è stato bisogno dell’intervento. Adesso il giovane si trova in prognosi riservata e ad Avella si è deciso di omaggiarlo con una veglia di preghiera.

Le dinamiche dell’incidente

L’incidente è avvenuto sulla Stradale 7 bis, non molto lontano dallo svincolo che conduce a Nola, partendo da Casamarciano. Il ventenne, che si trovava insieme ad un diciottenne, guidava uno scooter provenendo proprio da Nola. Lo scontro è avvenuto con una Seat Ibiza, guidata da due giovani di Pago del Valle di Lauro.

Ad avere la peggio sono stati proprio i due giovani sullo scooter, soccorsi dai passeggeri della Seat Ibiza. I giovani nella Seat Ibiza hanno velocemente chiamato i soccorsi; anche se ciò non è riuscito ad evitare il peggiorare dei danni riportati dal ventenne, ritrovato con grosse perdite di sangue da numerose ferite. Il diciottenne, invece, non è rimasto fortemente ferito dall’incidente ma ha soltanto accusato un forte dolore al piede. Grande attenzione è stata rivolta al giovane di 20 anni, subito ricoverato a Nola e poi oggetto dell’operazione degli specialisti di Avellino. Intanto, ad Avella c’è l’omaggiovcon una veglia di preghiera.