Home Dai Comuni Acquisita la ratifica dei 18 milioni per le periferie di Avellino

Acquisita la ratifica dei 18 milioni per le periferie di Avellino

Con una cerimonia al cospetto del Presidente del Consiglio Gentiloni, della sua vice Maria Elena Boschi e del Presidente Anci Antonio De Caro, a palazzo Chigi e’ stato dato il via libera al finanziamento di complessivi 3,9 miliardi destinati alla riqualificazione delle periferie urbane.

Beneficeranno in primis le citta’ dei 24 Sindaci intervenuti, destinatari della prima tranche da cinquecento milioni; costoro hanno ricevuto i complimenti delle autorita’ istituzionali in quanto aggiudicatari dei primi progetti approvati per la congruita’e sostenibilta’ degli stessi.

Ci sara’ poi una seconda tranche che andra’ a finanziare complessivamente 120 progetti. Il responsabile Anci (Associazione dei Comuni italiani), nonche’ sindaco di Bari, Decaro ha espresso soddisfazione per la bonta’ dei progetti; egli ha dichiarato di voler tessere un importante trait union con il Governo pere rendere stabili e non occasionali gli interventi a favore delle periferie. Del resto Gentiloni ha convenuto definendo le citta’ come “la locomotiva del treno economia”.

Avellino otterra’ un finanziamento di 18 milioni, ne beneficeranno anzitutto Rione Parco, Bellizzi e Quattrograne. Il Sindaco Foti ha dichiarato: “A Rione parco sara’ ristrutturata l’ex caserma dei Vigili Urbani ed il centro sportivo Flipper e  sara’ costruita una piazza; a Bellizzi si interverra’ sul municipio storico e sulla riqualificazione del sistema fognario; a Quattrograne faremo la la bonifica dall’amianto delle case popolari”.

In Campania a beneficiare dei primi fondi  saranno anche le periferie di Napoli e Salerno. Lo stanziamento per Salerno riguardera’ le aree di Fratte, Matiero, Ogliara e Brignano. Per Napoli, come dichiarato dal sindaco De Magistris, la riqualificazione riguardera’ prioritariamente la zona di Scampia, in cui all’inizio dell’estate avverranno i primi abbattimenti delle Vele.

DONA IL TUO 5x1000